Thekey.iT

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home }}} Articoli }}} Hacking }}} 3Gigaset4All

3Gigaset4All

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Un bel testo che spiega come configurare e spippolare un po con il modem Gigaset fornito da Telecom Italia con Alice ADSL.

Prefazione:

Nello spirito di informazione e aiuto ispiratomi da altri siti quali “3hm220dp4all e 3ipm4all” ho creato questo sito che, si spera, possa essere di aiuto a tutte quelle persone che vorrebbe poter fare di piu' con quel favoloso aggeggino che telecom italia da' ai suoi utenti Alice, senza purtroppo comunicare altresì cosa gli stessi si stiano perdendo...

Per chi fosse un po' distratto o stia solo cercando della sana informazione, BENE, troverete esattamente quello che cercate in queste pagine, nulla di piu', per chi INVECE si chiedesse cosa vuol dire il titolo, proprio lì in alto, tradotto in Italiano sarebbe: “Gigaset Libero per Tutti” (Free Gigaset For All).

WARNING : (solite menate)

Voglio RICORDARE che qualsiasi modifica non approvata da Telecom Italia S.p.A. farà decadere la garanzia sul vostro modem, e quindi non venite a piangere da me se combinate qualche minchiata oppure il modem vi si scassa e non ve lo cambiano....uomo avvisato...



Requisiti :

Ovviamente i requisiti minimi sono il possesso del Modem Gigaset fornito da Telecom Italia e scaricare il file presente in questa pagina.

Oltre a quanto descritto sopra ci si dovrà armare di poca pazienza (pochissima, vi posso assicurare che l'uso di questo modem/router risulta semplice pur per un handicappato) e configurare ad-hoc la propria scheda di rete per poter ovviamente accedere alla pagina di configurazione del router.

Prima di tutto dovrete ovviamente impostare il VOSTRO indirizzo di rete a 192.168.1.2 e settare il gateway e nameserver a 192.168.1.1 – se non sapete o non avete idea di cosa io stia parlando, credo che allora dovrete dare una bella lettura a qualche libro che almeno vi dia un'infarinatura di indirizzi/reti/networking etc....



Procedura:

Dopo essersi accertati che tutto funzioni e che si riesce a pingare, da una finestra di DOS o dalla console di Linux l'host in questione (192.168.1.1) con un comando che universalmente e' presente ovunque: ping 192.168.1.1 e che l'host effettivamente ci risponde si può procedere ad aprire la pagina per il caricamento firmware.

*** ATTENZIONE – WARNING ***

Se dovesse andar via la corrente o se il modem venisse spento irregolarmente si potrebbero causare DANNI IRREVERSIBILI all'apparecchiatura, quindi vi ho avvisato, provvedete eventualmente a collegare il modem ad un BackUPS e non spegnetelo per alcun motivo!!

*** ATTENZIONE – WARNING ***

Per caricare il firmware basterà andare su: http://192.168.1.1/upload.html

Vi caricherà una simpatica paginetta dove vi chiederà di indicare il percorso e confermare invio del firmware al modem ;))

Caricate tranquillamente e attendete che la procedura termini, dopo aver terminato il tutto dovrete riandiare sulla pagina web, ma questa volta su: http://192.168.1.1

Vi verrà ovviamente richiesta una password, tale user/pass è: admin – admin (avete capito bene, pass e user uguali).

In seguito vi si parerà una schermata simile a questa

Ora stà a voi configurare il tutto, ricordandovi che sono presenti ottimi tool per testare la linea ADSL, come test tratta completa MUX/ATM/NAS, test rumorosità, attenuazione, potenza emissione, etc. Oltre, ovviamente, al BER (Bit Error Test).

Per quanto concerne i parametri per configurare l'ADSL, settate SEMPRE VC e VP su 8 e 35 rispettivamente, e impostate SEMPRE PPPoA, visto che se ne guadagna in prestazioni rispetto al PPPoE e comunque meglio quel protocollo che altro :)

Se invece siete DAVVERO curiosi e volete farvi un giro nei meandri di Linux di questo nostro routerino vi consiglio di usare telnet tipo così (da dos o altro):

telnet 192.168.1.1

Vi apparirà la schermata che vi chiederà di inserire un comando, digitate semplicemente “sh” e premete invio....ta daaaaaa :) Divertitevi.

Per chi invece fosse SMANETTONE (eh, smanettone che non sei altro, ahuahauhau) allora leggete pure (fate una ricerca su google, lazzaroni) squashfs che e' il filesystem usato dal routerino ed anche le informazioni di /proc/cpu (ed usate google per trovare quello che vi serve, non voglio togliervi l'ovvio piacere di una sana ricerca)....Ricordandovi che l'homepage dei produttori del routerino è http://www.dynalink.co.nz

Ricordo inoltre che è possibile chiedere i codici sorgenti e qualsiasi altra cosa direttamente ai signori alla dynalink, in quanto sono loro che si occupano di aggiornare il firmware o quant'altro, consiglio anche di NON SCARICARE il firmware presente nelle loro pagine visto che da' qualche problema con il modem (almeno il firmware recente, dopo qualche minuto di uso il modem si blocca e tocca riavviarlo), quindi usate tranquillamente quello nella mia pagina o versioni precedenti, che sono stati ampiamente testati da me ed altre persone con modem gigaset.

Divertitevi!


Il testo originale e molto probabilmente aggiornato di trova qui: http://fwiffo.altervista.org/
Tags:
 

Google search

Ricerca personalizzata

Fatti riconoscere